5 motivi per i quali l'industria deve migliorare la propria sicurezza informatica


La produzione non è affatto una nuova industria, ma si sta trasformando. La quarta rivoluzione industriale, o Industria 4.0, sta decollando in quanto le fabbriche iniziano a sfruttare l'analisi dei dati e le tecnologie correlate. È un momento entusiasmante per il settore, ma questa trasformazione tecnologica porta anche nuove preoccupazioni.
 
Man mano che l'industria diventa sempre più orientata ai dati, i produttori hanno una nuova minaccia da considerare: la criminalità informatica. Quando si pensa agli hacker, probabilmente non si immagina che le fabbriche siano il loro obiettivo, ma la criminalità informatica è un problema serio per qualsiasi settore. Le aziende manifatturiere possono essere particolarmente vulnerabili alle minacce digitali al giorno d'oggi, anche se all'inizio non sembra proprio così.
 
I produttori possono pensare di non aver bisogno della sicurezza informatica, ma ecco cinque motivi per farlo.
 

1. La criminalità informatica è in aumento

Il mondo si sta muovendo verso i processi digitali, e lo stesso vale oggi per molti criminali. In tutto il mondo e in tutti i settori, la criminalità informatica sta crescendo a un ritmo allarmante. Secondo alcune stime, la criminalità informatica costerà circa 4,5 trilioni di sterline all'anno entro il 2021, più di 2 trilioni di sterline in più rispetto al 2015.
 
I criminali di oggi sono nativi della tecnologia, essendo cresciuti intorno alla tecnologia moderna come Internet e il cloud computing. Non solo gli hacker sono più comuni e più esperti, ma le aziende hanno molto di più da offrire. Le aziende di tutti i settori immagazzinano molti dati su internet, rendendo la criminalità informatica un'opzione potenzialmente redditizia.
 

2. I produttori sono obiettivi di valore

La criminalità informatica nel suo complesso può essere in aumento, ma un hacker prenderebbe di mira un produttore rispetto a qualsiasi altra attività? Sì, lo farebbe, perché i produttori hanno molti dati preziosi. Le dimensioni dell'industria contribuiscono a far sì che il settore sia uno dei più mirati alla criminalità informatica.
 
Alcuni produttori dispongono di informazioni come le informazioni finanziarie dei clienti o gli indirizzi. Se questo tipo di informazioni finisse nelle mani sbagliate, potrebbe costare loro caro. Anche se i dati di un impianto non possono andare a diretto vantaggio di un hacker, possono essere un bersaglio prezioso da tenere in ostaggio per il riscatto.
 

3.Gli attacchi cibernetici potrebbero essere più gravi

I produttori hanno bisogno di sicurezza informatica non solo perché sono un obiettivo prezioso, ma anche perché hanno più da perdere. Sì, i produttori spesso hanno un sacco di soldi o di proprietà intellettuale, ma non è tutto qui. Se un attacco cibernetico paralizzasse una qualsiasi parte del processo di produzione, potrebbe causare un effetto a catena di costose interruzioni.
 
Come parte dell'Industria 4.0, i macchinari di fabbrica stanno diventando sempre più collegati. Un hacker potrebbe accedere e fare qualcosa di malfunzionamento a distanza, che potrebbe portare a prodotti difettosi o ad un arresto della produzione. In entrambi i casi causerebbe interruzioni lungo la catena di fornitura, costando ai produttori e ai loro clienti un sacco di soldi.
 

4. Le fabbriche moderne hanno più punti di ingresso

Una delle parti più importanti dell'industria 4.0 è l'utilizzo delle tecnologie dell'internet degli oggetti in una fabbrica. Si tratta di strumenti eccellenti per la produttività, ma senza una robusta sicurezza informatica, potrebbero essere a rischio sostanziale. In un ecosistema digitale interconnesso, gli hacker potrebbero accedere all'intero sistema attraverso qualsiasi punto della rete.
 
Un produttore può avere controlli di accesso sicuro su un database che memorizza i dati preziosi dei clienti. Tuttavia, se dispone di un dispositivo IoT non protetto sulla stessa rete, un hacker potrebbe essere in grado di accedere alla banca dati. Senza misure di sicurezza informatica più ampie, ogni dispositivo dell'internet degli oggetti diventa una potenziale backdoor per le informazioni sensibili.
 

5. Il settore manca di esperienza in materia di sicurezza informatica

L'industria 4.0 è ancora un concetto nuovo, quindi molti produttori stanno entrando per la prima volta in questo tipo di tecnologia. Il settore sta adottando queste tecnologie a un ritmo incredibile, ma non ha esperienza nei rischi che ne derivano. Questa mancanza di conoscenza le rende un bersaglio allettante per i criminali informatici.
 
Poiché i dipendenti del settore manifatturiero non sono abituati a vedere queste minacce, potrebbero non sapere come identificarle. Di conseguenza, potrebbero essere vulnerabili agli attacchi di phishing, che sfruttano gli utenti, non i sistemi stessi. Senza una cultura aziendale della sicurezza, i produttori potrebbero non sapere come evitare questi attacchi. 
 

Oggi la sicurezza informatica non è facoltativa

Nel mondo digitale di oggi, nessuna azienda in nessun settore industriale può ignorare i rischi degli attacchi cibernetici. La sicurezza informatica è un must, soprattutto per settori come quello manifatturiero, che ha meno esperienza in materia. L'industria 4.0 ha molti vantaggi, ma le aziende devono garantire la sicurezza di queste tecnologie.

IT'S EASY

Cerchi una soluzione tecnologica per rispondere ad un bisogno della Tua Azienda?

Contattaci! Saremo lieti di progettarla assieme a Te.